StatMI-BENE

vai all’app >>

Statistica Open Data e Società, concorso promosso dal Comune di Milano e dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (Dipartimento di Scienze statistiche).

Premio Miglior prodotto sezione “giovani” (<30 anni)!

È uno studio statistico sui servizi presenti nei vari quartieri di Milano, il cui risultato è stato rappresentato con un’applicazione web.

L’obiettivo dello studio è fare un confronto tra i quartieri di Milano in base alla densità dei servizi che offrono. Risponde alla domanda: quale quartiere è meglio servito?

Open Data usati

Servizi sociali:

  • Servizi sociali per anziani
  • Servizi sociali per disabili e salute mentale
  • Servizi sociali per minori e famiglia
  • Servizi sociali per adulti

Aggregazione:

  • Centri Aggregazione Giovanile
  • Centri Aggregazione Multifunzione
  • Associazioni Culturali
  • Centri Socio Ricreativi Culturali

Cultura:

  • Teatri ed auditorium
  • Cinema
  • Biblioteche
  • Musei e spazi espositivi

Sport:

  • Impianti Sportivi
  • Piscine

Aree verdi:

  • Parchi e giardini
  • Parco Nord
  • Parco Sud

NIL (Confini dei quartieri di Milano)

Come è stata fatta l’analisi?

Per ogni servizio:

  1. È stata determinata la densità in ciascun quartiere (numero/MQ quartiere).*
    * Per l’indicatore Aree verdi, la densità è il rapporto tra la superficie di verde e la superficie del quartiere.
  2. È stata calcolata la densità media, e la sua deviazione standard.
  3. Su questa base sono stati individuati cinque intervalli per classificare qualitativamente la zona.
    La classe centrale, con numero 3, ha un intervallo con limite inferiore pari al valore della media meno il 30% della deviazione standard e un limite superiore pari alla somma tra la media e il 30% della deviazione standard.
    Per definire i limiti inferiori rispettivamente delle classi 4 e 5 alla media viene sommato prima il 30%, poi il 70% della deviazione standard.
    Per le classi 1 e 2 i limiti superiori sono dati rispettivamente dalla media meno il 70% della deviazione standard e meno il 30%.
  4. Ad ogni servizio in ogni zona è stato quindi assegnato un punteggio secondo questi criteri.
    Il tutto è stato salvato in un database leggibile dall’applicazione.

Come funziona l’app?

Nella web app l’utente ha la possibilità di dare un peso di interesse ad ognuno dei servizi oggetto dello studio (da 1 a 5 in scala d’importanza crescente). Risponde alla domanda: quale quartiere è meglio servito rispetto alle mie esigenze?
L’applicazione (1) legge il database con il punteggio qualitativo per ogni servizio in ogni quartiere, (2) usa questo dato insieme all’input dell’utente per calcolare la media pesata dei servizi, (3) in base al risultato tematizza i quartieri sulla mappa usando la stessa scala di 5 colori vista prima nel singolo servizio (da Molto scarso a Molto buono).
Cliccando su un quartiere, infine, il visitatore potrà ottenere alcune informazioni di dettaglio, quali l’area della zona, la percentuale di area a verde, il numero di servizi per ciascuna categoria.

Come è stata realizzata?

QGIS, foglio di calcolo, programmazione, OpenStreetMap.

Questa voce è stata pubblicata in Progetti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.